casi clinici CALCOLOSI

(proponiamo alcuni casi clinici che meritano rilevanza)

1. CALCOLOSI RENALE DESTRA (2.5 CM)

PRE-OPERAZIONE:
paziente affetto da calcolosi renale destra a stampo della pelvi renale (2.5 cm) e calcolo di circa 8 mm del calice inferiore. Date le dimensioni dei calcoli, per ottenere il risultato migliore, ho effettuato una litotrissia percutanea.


POST-OPERAZIONE: questo è il risultato dopo il trattamento. Come si può osservare non ci sono più calcoli. Alla radiografia di controllo risultano evidenti lo stent doppio J (tubicino di drenaggio interno) e la nefrotomia percutanea (tubo di drenaggio che da dentro il rene esce all’esterno). Dopo circa 2 gg dall’intervento è stata rimossa la nefrostomia (manovra assolutamente non dolorosa) e il paziente è stato dimesso con lo stent doppio J che è stato rimosso dopo 1-2 settimane con una semplice cistoscopia ambulatoriale.

2. CALCOLOSI RENALE SINISTRA (1.8CM)

PRE-OPERAZIONE: paziente affetto da calcolosi renale sinistra della pelvi renale (1.8 cm). In questo caso ho optato per una ureterorenoscopia (RIRS) con laser litotrissia del calcolo.



POST OPERAZIONE: Un solo trattamento ha permesso la risoluzione del problema del paziente. Alla radiografia non si osserva più il calcolo e si evidenzia lo stent doppio J a sinistra. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

3. CALCOLOSI MULTIPLA RENALE DESTRA (1.3CM E 1.5CM)

PRE-OPERAZIONE: paziente affetto da calcolosi multipla renale destra della pelvi renale (1.3 e 1.5 cm). Nonostante le dimensioni dei calcoli, in accordo con il paziente, ho eseguito una ureterorenoscopia (RIRS). Spesso calcoli di queste dimensioni richiedono 2 trattamenti con ureterorenoscopia (RIRS) e laser litotrissia.



POST-OPERAZIONE:
In questo caso, grazie alla particolare friabilità dei calcoli, un singolo trattamento ha consentito di liberare il rene da tutti i calcoli. Alla radiografia si può notare assenza di frammenti di calcoli nel rene. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

4. CALCOLOSI RENALE SINISTRA 1.3 CM

PRE-OPERAZIONE: paziente affetto da calcolosi renale sinistra (1.3 cm). In questo caso ho eseguito una ureterorenoscopia (RIRS) con laser litotrissia in quanto le dimensioni del calcolo erano ideali per questo tipo di trattamento.



POST-OPERAZIONE: Come si può osservare dalla radiografia il trattamento è stato risolutivo, non essendoci più il calcolo renale. Lo stent doppio J risulta ben posizionato. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

5. RENE A FERRO DI CAVALLO

PRE-OPERAZIONE: paziente con rene a ferro di cavallo (malformazione anatomica congenita dove i reni sono vicini tra di loro e sono fusi, di solito,  nella parte al di sopra della colonna vertebrale) affetto da calcolosi multipla del rene sinistro (5 calcoli da circa 1.3 cm ciascuno). In questo caso ho eseguito una litotrissia percutanea a causa delle dimensioni e del numero dei calcoli.



POST-OPERAZIONE: dalla radiografia di controllo è apprezzabile l’ottimo risultato dopo la litotrissia percutanea. Con una sola procedura, mininvasiva, non ci sono più calcoli nel rene. La nefrostomia percutanea (tubo di drenaggio che da dentro il rene esce all’esterno) è stata rimossa dopo 2 gg dall’intervento (procedura assolutamente non dolorosa) e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

6. CALCOLO RENALE DESTRO E CALCOLI URETERALI DI 3 E 5 MM

PRE-OPERAZIONE: In questo caso il paziente presenta 1 calcolo renale destro di circa 1 cm e 2 calcoli ureterali di 3 e 5 mm. Ho quindi eseguito una ureterorenoscopia (RIRS) con laser litotrissia.




POST-OPERAZIONE: la tecnica utilizzata, mi ha permesso di trattare, durante lo stesso intervento, i calcoli ureterali ed il calcolo renale. Come si vede dalla radiografia di controllo lo stent doppio J risulta ben posizionato e non ci sono più i calcoli descritti in precedenza. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

7. CALCOLO RENALE SINISTRA 1 CM

PRE-OPERAZIONE: Il paziente presenta un calcolo di circa 1 cm nella pelvi renale di sinistra. In questo caso ho effettuato una ureterorenoscopia (RIRS) con laser litotrissia.



POST-OPERAZIONE:
come si vede dalla radiografia post-operatoria, l’intervento ha avuto un risultato eccellente con rimozione completa del calcolo. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

8. CALCOLOSI RENALE DESTRA IN UN CALICE MEDIO

PRE-OPERAZIONE: paziente affetto da calcolosi renale destra (8 mm), in un calice medio. In questo caso ho eseguito una ureterorenoscopia (RIRS) con laser litotrissia, mediante il solo utilizzo dello strumento flessibile che mi ha permesso di raggiungere il calcolo.



POST-OPERAZIONE: Come si vede dalla radiografia di controllo lo stent doppio J risulta ben posizionato e non ci sono più i calcoli descritti in precedenza. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

9. CALCOLO DI 6MM NELLA PARTE BASSA DELL’URETERE

PRE-OPERAZIONE: Dalla radiografia si evidenzia un calcolo di circa 6 mm nella parte bassa dell’uretere. In questo caso ho eseguito un ureteroscopia con strumento rigido.


POST-OPERAZIONE: in pochi minuti il calcolo è stato frantumato ed asportato. Dalla radiografia si evidenzia lo stent doppio J ben posizionato e non si osserva più il calcolo ureterale. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

10. GROSSO CALCOLO RENE SINISTRO 20MM

PRE-OPERAZIONE: La radiografia evidenzia un grosso calcolo nel rene sinistro (20 mm). In questo caso, anche se il calcolo era abbastanza grande, ho optato per una ureteroscopia (RIRS) con laser litotrissia.


POST-OPERAZIONE: alla radiografia di controllo non c’è più l’immagine netta del calcolo renale sinistro. Quindi l’intervento ha avuto un ottimo risultato. Come si può vedere si apprezza un’area più biancastra, rispetto alle zone circostanti, subito sotto al ricciolo dello stent doppio J, che corrisponde ai numerosissimi frammenti di calcolo (minori di 1 mm), conseguenza della litotrissia laser, che poi verranno eliminati spontaneamente dal paziente con le urine.  Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

11. CALCOLOSI COMPLESSA RENE DESTRO

PRE-OPERAZIONE: Alla radiografia si osserva voluminosa calcolosi complessa a stampo del rene di destra. In questi casi, in prima battuta, l’intervento deve essere di litotrissia percutanea. In presenza di una calcolosi così complesse, spesso sono richiesti accessi percutanei multipli o trattamenti in più tempi.

In questo caso, come si può notare dalle radiografie di controllo, con una singola litotrissia percutanea non sono riuscito a frammentare e aspirare tutti i calcoli. Quindi il paziente è stato da me sottoposto dopo circa 1 mese ad un trattamento di ureterorenoscopia (RIRS) con laser litotrissia.




Come è evidente dalla radiografia di controllo il secondo intervento ha permesso di eliminare tutti i calcoli residui dal rene. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

12. CALCOLO URETERALE E RENALE SINISTRO


PRE-OPERAZIONE: il paziente ha un calcolo ureterale e renale sinistro (8 mm cadauno). In questo caso ho optato per un trattamento di ureterorenoscopia (RIRS) con laser litotrissia.



POST-OPERAZIONE: come si vede dalla radiografia i calcoli sono stati completamente frammentati e rimossi. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.

13. CALCOLO URETERE 8-9MM E CALCOLOSI MULTIPLA RENALE SINISTRA


PRE-OPERAZIONE: come evidenzia la radiografia si osserva calcolo dell’uretere (circa 8-9 mm) e calcolosi a stampo multipla renale sinistri. In questo caso ho optato per una litotrissia percutanea e rimozione del calcolo ureterale con ureteroscopia flessibile attraverso il foro percutaneo usato per togliere il calcolo renale.



POST-OPERAZIONE:
al controllo si osserva la completa rimozione di tutti i calcoli. Dopo circa 2 gg dall’intervento è stata rimossa la nefrostomia (manovra assolutamente non dolorosa) e il paziente è stato dimesso con lo stent doppio J che è stato rimosso dopo 1-2 settimane con una semplice cistoscopia ambulatoriale.


14. CALCOLOSI URETERALE SINISTRA DI CIRCA 1 CM, SUBITO AL DI SOTTO DEL GIUNTO PIELO-URETERALE

PRE-OPERAZIONE: paziente affetto da calcolosi ureterale sinistra di circa 1 cm, subito al di sotto del giunto pielo-ureterale. L’intervento eseguito è stato eseguito attraverso una ureteroscopia semirigida con laser litotrissia del calcolo.



POST-OPERAZIONE:
al controllo radiografico si osserva l’ottima riuscita dell’intervento con scomparsa del calcolo. Dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.


15. CALCOLI MULTIPLI NEL RENE DESTRO

PRE-OPERAZIONE: alla radiografia e alla TAC sono ben evidenti i Calcoli Multipli Nel Rene Destro (5 calcoli di 1.5 cm). In questo caso ho eseguito una litotrissia percutanea con accesso dal calice inferiore.



POST-OPERAZIONE:
al controllo post-operatorio si osservano la nefrostomia e lo stent doppio J ben posizionati e assenza di calcoli residui. La nefrostomia percutanea (tubo di drenaggio che da dentro il rene esce all’esterno) è stata rimossa dopo 2 gg dall’intervento (procedura assolutamente non dolorosa) e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.


16. CALCOLO DI CIRCA 7 MM (SPIGOLOSO) NELLA PARTE BASSA DELL’URETERE

PRE-OPERAZIONE: Dalla radiografia si evidenzia un calcolo di circa 7 mm (spigoloso) nella parte bassa dell’uretere. In questo caso ho eseguito un ureteroscopia con strumento rigido.



POST-OPERAZIONE:
in pochi minuti il calcolo è stato frantumato ed asportato. Dalla radiografia si evidenzia lo stent doppio J ben posizionato e non si osserva più il calcolo ureterale. Il paziente è stato dimesso il giorno dopo l’intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.


17. PRESENZA DI CIRCA 5 CALCOLI DI 8 MM A LIVELLO DEL RENE SINISTRO IN SEGUITO AD UN TRATTAMENTO DI LITOTRISSIA EXTRACORPOREA (ESWL)

PRE-OPERAZIONE: in questo caso vi è la presenza di circa 5 calcoli di 8 mm a livello del rene sinistro in seguito ad un trattamento di litotrissia extracorporea (ESWL). Uno di questi si era incuneato nel giunto pielo-ureterale. Per tale motivo il paziente, quando è giunto alla mia osservazione, era già portatore di stent doppio J sinistro. In questo caso ho optato per una ureterolitotrissia (RIRS) con laser litotrissia.



POST-OPERAZIONE
:alla radiografia di controllo è ben evidente l’ottima pulizia del rene dai calcoli eseguita con un singolo intervento e dopo 1-2 settimane è stato rimosso lo stent doppio J con una cistoscopia ambulatoriale.



CONDIVIDI QUESTA PAGINA